Il prof. Alferov premiato dall’UNESCO

31 ottobre 2010

Per la prima volta “per i contributi allo sviluppo della nanoscienza e delle nanotecnologie”, sono stati premiati il 2 novembre 2010 presso la sede UNESCO di Parigi il russo Zhores Ivanovich Alferov, Accademico, vincitore del Premio Nobel 2000 per la Fisica, e Bai Chunli, Professore di Chimica presso il Laboratorio di nanostrutture molecolari e nanotecnologie a Pechino e Vice-Presidente esecutivo dell’Accademia Cinese delle Scienze.

Nel suo intervento alla cerimonia di premiazione, il Direttore Generale dell’UNESCO, Irina Bokova, ha premiato “i due scienziati mondiali, il cui lavoro ha portato avanti la nostra comprensione della natura e della sua potenza”: il Prof. Alferov, che ha ricevuto la medaglia di persona, e il Prof. Chunli Bai, rappresentato da Shuyun Shi, ambasciatore e delegato permanente della Cina presso l’UNESCO della Repubblica popolare.

“Questo premio è un riconoscimento per i progressi nel campo delle nanoscienze e delle nanotecnologie e per i benefici enormi sulla nostra società, le nostre economie e su tutti noi,” ha continuato Ms Bokova. “L’UNESCO è impegnata a sostenere lo sviluppo di questa nuova base di conoscenze per via del loro potenziale nell’aiutare i paesi e le società soprattutto in via di sviluppo”.

Eleonora Mitrofanova, presidente del Consiglio esecutivo dell’UNESCO, ha presentato i due vincitori. Il professor Bai è l’inventore di sofisticati strumenti di nano-ricerca tra cui il Microscopio ad effetto Tunnel in Ultra Alto Vuoto (UHV-STM),  e il professor Alferov  ha sviluppato le eterostrutture di semiconduttori che costituiscono la base di tutti i dispositivi microelettronici usati oggi.

La Medaglia è stata istituita su iniziativa della Commissione internazionale incaricata di sviluppare nanoscienze e nanotecnologie.

Questa iniziativa è stata sostenuta dalla Federazione Russa - Delegazione permanente presso l’UNESCO.

Comments are closed.